Faenza gpg / Roma giovani

Mannaggia che weekend!

Asia Vitali vince a Faenza mettendo in riga tutte le avversarie, ragazze o allieve che fossero. In particolare in finale non concede scampo alla Amici che l’aveva appena battuta al fotofinish alla Coppa Città di Forlì. Leonardo Cortini è secondo e cede solo all’arrembare dell’allievo Galassi, Chiara Castagnoli si piazza terza nelle giovanissime. Al terzetto sul podio si aggiunge un bel pacchetto di piazzamenti negli otto.  Viola Casali e Tommaso Vasumi sono quinti nelle giovanissime e negli allievi, Riccardo Magni e Gabriele Samorì sesti nei maschietti e nei giovanissimi, Matteo Maddalena e Maria Chiara Testa settimi nei giovanissimi e giovanissime. Un peccato per qualche scontro intestino che ha impedito un bottino maggiore. Comunque bene così, i gpg sono tutti belli carichi in vista della gara di Caserta dove andranno in gita aziendale anche quest’anno. Tante le tute rosse in gara: le bambine Viola Amadei, Sofia Panciatichi, Elisa Saragoni; le giovanissime Matilde Bulgarelli, Lucia Guarini, Lucia Lena e Francesca Morosi; le allieve Chiara Casali, Anita Sgubbi, Francesca Torelli e Greta Versari; i maschietti Davide Castellani, Marcello Ghetti, Alessio Omicini e Andrea Troiani; i giovanissimi Leonardo Piras e Adriano Rocco e infine gli allievi Andrea callegati, Riccardo Cappelletti, Mattia Gondolini, e fabio tamburini.    E mentre gli u14 erano impegnati nella prova interregionale faentina gli u20 erano a Roma per la seconda nazionale giovani, sempre una garaccia molto difficile. E’ la seconda delle tre possibilità per accedere alla finale nazionale che ci sarà a fine maggio a Lecce. Alle finali in cui si assegna il Titolo Tricolore cadetti, giovani e assoluti sono ammessi solo 42 concorrenti e per avere la sicurezza bisogna entrare nei primi 16.  Dario Remondini che ormai ci ha abituato benissimo non si smentisce e finisce addirittura sul podio nonostante sia ancora un cadetto. Per lui terza finale stagionale centrata dopo quelle già ottenute nei cadetti e negli assoluti. Bravissimo e adesso lo aspettiamo ai mondiali.  Bene anche gli altri presenti a Roma anche se nessuno ha centrato l’obiettivo e dovrà riprovarci passando dalla Coppa Italia.  Cresce bene Federico Bagattoni che termina i gironi addirittura al nono posto per finire poi la gara nei 64, ma bravi anche gli altri: Andrea Gemelli, Filippo Bassi, Alessandro Palazzi, Marco Flora, tutti cadetti e tutti nella prima metà della classifica.  Per le femmine Alice chiude nei 64 e Francesca, un po’ sottotono, nei 128. Per Alice, che ha capito troppo tardi cosa fare, lo stop è arrivato dalla Lombardi. Per Francesca un brutto incrocio con la Cagnin arrivato troppo presto per via di un girone non troppo brillante. Ora ci sarà ancora la terza e ultima chance con la Coppa Italia che mette in gioco gli ultimi 16 posti per Lecce. Incrociamo le dita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*