Bastia Umbra-Grenoble-Sarnico

Da dove partire per commentare questo fine settimana con in programma la qualificazione nazionale a Bastia Umbra per gli open, un eurocadetti a Grenoble e un torneo GPG a Sarnico? Dopo quello che ha combinato Dario la risposta sembrerebbe fin troppo scontata, e allora rovesciamo tutto e partiamo dai più piccoli.

 

 

 

 

 

 

Il Trofeo Sanax a Sarnico è l’ultimo banco di prova e rifinitura in vista dell’inizio della stagione ufficiale GPG la prossima settimana. I ragazzi sono pronti e belli carichi. Chiara Castagnoli ha vinto tra le giovanissime, Asia Vitali ha fatto altrettanto nelle allieve con Francesca Torelli e Greta Versari quinta e settima. Buona gara anche per Davide Castellani nei giovanissimi. Ora li aspettiamo al varco sicuri che sarà ancora una grande stagione. Forza e in bocca al lupo piccole pesti!          Federico Bagattoni e Andrea Gemelli hanno pensato bene di fare un saltino in Francia, a Grenoble, per cimentarsi in una prova dell’Eurocadetti. Federico chiude all’undicesimo posto assoluto e solo poco più indietro Andrea.
E adesso ci sarebbe da parlare della Open di Bastia Umbra dove il CSF si presenta con ben 14 iscritti. Gare affollatissime, più di 400 i maschi e quasi 300 le femmine che sono le prime a scendere in gara al sabato.    Francesca Spazzoli e Alice Franchini che disputano una buona gara, in particolare Alice che entra nelle 64. Dei buoni gironi con Alice che ne vince cinque, mentre Francesca nel primo assalto di giornata rimane sorpresa da una avversaria sconosciuta. Alla fine farà quattro vittorie e due sconfitte, una con la testa di serie del girone, 4/5, l’altra con la sconosciuta. Scopriremo poi che la Tognetti, che tira per i Carabinieri, e questo doveva insospettire, è una delle pentatlete di punta della nazionale e quinta agli ultimi mondiali. Alice perde il primo incontro poi prosegue senza intoppi vincendo il suo girone.  Si va alle dirette. Franchini salta la prima che la Spazzoli supera di slancio e sono entrambe nei 128. Qui però la pagnotta si fa molto dura. Alice trova la lughese Sofia Billi e Francesca la starlette Fiordalisi. Purtroppo sono in pedana contemporaneamente in due sale diverse, difficile poterle seguire entrambe. Alice supera l’avversaria di un soffio 15/14, Francesca paga duramente ed esce sconfitta senza discussione. Peccato. Nel turno successivo però nulla da fare per la Franchini che deve affrontare un’altra Alice, la Clerici. La poliziotta però si dimostra troppo forte e per la nostra di Alice è lo stop. Tutto sommato un risultato positivo e finalmente abbiamo due atlete in grado di fare bene anche nella massima categoria.
Domenica i maschi, sono tanti e a Michele si aggiunge Igor. Manca Rodolfo Spazzoli che si è infortunato nell’ultimo allenamento ma sono comunque un bel gruppone. Si parte. Però i nostri cominciano a saltare uno dopo l’altro come birilli. Prima Marco Flora che non riesce ad accedere al tabellone principale, poi Tomas e Ali alla prima diretta penalizzati dalla posizione in classifica dopo i gironi. Il  successivo turno per i 128 è fatale a molti: Iulius trova Giacomo Paolini, Bassi e Palazzi sono sfortunati e perdono di un solo punto 15/14 contro Rocco e Sordoni, mentre Mattia becca Carrillo e stop. Restano in gara Remondini e Genovese. Nel tabelline H, quello per i 64, si ferma anche Riccardo, ora le speranze e gli occhi sono tutti per  Dario. Assalto dopo assalto si va avanti e sappiamo bene come è finita.

Godiamoci allora il bel video del punto decisivo per entrare nella finale a otto girato da Igor. La voce tremante dell’uomo dell’est la dice lunga. Bravissimo Dario, e adesso ancora una maglia azzurra a Budapest.                       Poi…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*