Klagenfurt-Conegliano Veneto-Pordenone

 

 

 

 

La stagione agonistica entra nel vivo, le gare iniziano ad avere un ritmo incalzante e con tanti ragazzi che frequentano la palestra la sovrapposizione di gare è ormai una regola di ogni weekend. Questa settimana vediamo Asia Vitali andare a Pordenone, Alexei e Iulius a Conegliano Veneto e un gruppetto di cadetti, Alice Franchini, Filippo Bassi e Dario Remondini a Klagenfurt.
Cominciamo da qui, dai cadetti in Austria. Grande attesa per l’esordio di Dario in nazionale U17. La convocazione nel quartetto che rappresenta ufficialmente l’Italia è il giusto riconoscimento per i bei risultati della stagione scorsa e il positivo inizio di anno. Con lui ci sono Alice e Filippo in gara con i colori biancorossi del CSF. La prova di Klagenfurt, che da anni fa parte del Circuito Europeo cadetti, prevede sia la gara individuale che quella a squadre. Va da se che alle formazioni nazionali, se ne aggiungano altre in forma non ufficiale in modo che sia possibile a tutti partecipare a due gare. Così se Dario è con Piatti, Armaleo e Mencarelli nel quartetto Italia, Alice viene inserita in Italia 3 femminile e Filippo nella analoga formazione maschile. Dei tre alla fine sarà Alice ad ottenere il risultato migliore. Dopo la gara individuale del sabato chiusa in 29a posizione finale, un bell’exploit nella prova a squadre dove con le compagne Brunelli, Paulis e Verdesca, si classifica al quarto posto assoluto. La gara ha visto la formazione Italia concludere al secondo posto sconfitta (45/43) proprio da quella Polonia che aveva già fermato in semifinale Italia 3 per 45/39. Nella finalina per il terzo posto ancora una sconfitta di misura 45/43 contro l’Ucraina e bronzo purtroppo sfumato.   Bene anche il ricciolone Filippo che alla fine porta a casa un bel piazzamento sia nella gara individuale, dove esce per i 32, che in quella a squadre col 10° assoluto. Infine Dario che forse ha risentito dell’emozione per l’esordio in nazionale.  23° nella prova individuale fermato dall’altro italiano Rinaldi e quinto in quella a squadre dove il quartetto italiano ha purtroppo incontrato troppo presto la corazzata USA1. Da segnalare la finale con la vittoria secca degli americani contro Italia2 in cui era schierato Fabrizio Di Marco. Peccato per Italia3 di Filippo battuta di un solo punto nei 16 dall’Ucraina. Tutto sommato un buona trasferta e rientro con la consapevolezza di potere fare bene anche in Europa. Cambiamo pagina e parliamo di Iulius e Alexei.  Anche loro una volta erano piccoli (anche se a vederli non si direbbe), ora sono cresciuti ma non mollano. Quest’anno per la prima volta il CSF ha anche una bella e ambiziosa squadra master, vuol dire che le cose funzionano e i ragazzi continuano a divertirsi e a frequentare con piacere la palestra.

indovinello 1: chi è?

 E così troviamo Alexei, Iulius, Oleg e Tomas, che girano per le pedane da quando avevano 7/8 anni, a Conegliano Veneto per partecipare alla prima prova del Circuito Nazionale master. Buon esordio per Iulius (7°) e Ali (8°) e la sicurezza di vederli ancora protagonisti.

oggi
ieri

Infine Asia Vitali che sola soletta va a Pordenone e, bravissima, le mette in riga tutte. La vittoria nel Trofeo dei Cavalieri Templari non fa che confermare le sue doti e la leadership tra le ragazze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*