Adria – Campionato Italiano a squadre B1 femm.

Stavolta è andata male. 15 secondi. Probabilmente sarebbero bastati ancora 15 secondi per completare la rimonta e parleremmo di una gara diversa. Purtroppo è andata così, Francesca non ha avuto abbastanza tempo per recuperare i punti di svantaggio nell’ultimo assalto. Ne ha recuperati sei ma a dieci secondi dalla fine ancora due erano troppi e, giocoforza, ha dovuto lanciarsi in un attacco disperato che non ha dato esito. Per le nostre Alice, Chiara, Francesca e Greta c’è stata la retrocessione in B2. Una giornata strana, le ragazze non hanno tirato male e tutti gli assalti sarebbero potuti finire con la vittoria di una squadra o dell’altra. Hanno pagato in un sol colpo quel po’ di fortuna avuta gli anni scorsi. Tutte le decisioni dubbie contro, qualche colpo a terra non visto e dato per buono, alcune stoccate uscite di un soffio… alla fine è andata così. Già nei gironi le cose hanno girato male con il primo incontro contro il Cus Catania perso per pochissimo, e gli altri con Scherma Roma e Udine entrambi a lungo sul filo. Fatto sta che la classifica ci vedeva alle dirette al penultimo posto e di nuovo alle prese con il Club Scherma Roma. Questo match ha visto comunque le ragazze, nel precedente assalto un po’ remissive, entrare in pedana con tutto un altro spirito e solo nell’ ultimo giro le romane sono riuscite a prendere quei pochi punti di vantaggio che hanno mandato loro ai play off e noi all’inferno dei play out contro il Club Scherma Legnano, una squadra di esperte ma niente male. Questo è stato un incontro ancora più combattuto con le forlivesi sempre nella scia delle lombarde. L’ultima rotazione le ha viste partire alla pari, poi perdere qualche punto prima che Francesca desse inizio alla bella rimonta che si è spenta sul -2 a dieci secondi dalla fine. Peccato. L’anno prossimo le aspetta la B2 che affronteranno sicuramente con la voglia di riscattarsi subito.                                                                                                                                                                             Non sbagliano invece Asia Vitali (1a), Chiara Castagnoli e Anita Sgubbi, terze a pari merito, e Alessandro Palazzi (1°) nel Trofeo Palladio Gpg a Vicenza.                                             Il prossimo fine si va ad Ancona per il Campionato Italiano giovani a squadre miste. Toccherà ad  Alice Franchini, Francesca Spazzoli, Andrea Gemelli, Dario Remondini e Rodolfo Spazzoli tenere alto l’onore del CSF. Forza raga!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*