Erba (Co)-1^ qualificazione nazionale open

Alice, Francesca e Michele.
Andrea, Dario e Filippo
Oleg, Michele e Riccardo

Trasferta a Erba (Co) per gli undici qualificati dopo la selezione regionale di quindici giorni fa a Bologna. Nove i maschi, Efrosinin, Gemelli, Genovese, Laghi, Mischenko, Remondini, Sgubbi, R. Spazzoli, Tumedei e due le donne, Franchini e F. Spazzoli, accompagnati dal M° Mazzetti. Partenza il venerdì per gli uomini, alla sera alloggi un po’ sparpagliati per la difficoltà di trovare posto a causa del grande numero di partecipanti, più di seicento, e la concomitanza con una gara di canottaggio sul lago di Pausiano. La compagnia si ricompone sabato mattina per l’inizio della fase a gironi. Nel primo turno, alle 9, Filippo Tumedei, Oleg Mischenko, Lorenzo Laghi e Alexei Efrosinin e si intuisce subito che la giornata sarà di quelle dure. Filippo vincendo un solo assalto finisce qui la gara, Ali e Oleg ne vincono due e sono costretti ad aspettare con ansia la classifica parziale, Lorenzo con tre è sicuro di passare il turno. Alle 11 in pedana i dormiglioni. Riccardo veleggia tranquillo con cinque vittorie, così come Dario con quattro e Andrea con tre. Si fa difficile invece per Mattia e Rodolfo che escono con solo due assalti positivi. Sono in quattro in bilico e cominciano i conteggi delle stoccate date e prese. Quando viene esposta la classifica parziale a Filippo si aggiungono Oleg e Mattia, fuori di due botte. Sono salvi invece Alexei e Rodolfo col brivido di una sola stoccata di differenza. Dei nostri i migliori sono Riccardo 62° e Dario 121°, sarà comunque difficile per tutti anche perchè adesso entrano in gara i big, i primi 16 del ranking, ammessi come teste di serie direttamente al tabellone principale come nelle prove di coppa del mondo. Comincia l’eliminazione diretta. Tabellone “L”, quello dei 512 per Rodolfo, che si ferma qui, e Alexei che invece prosegue, gli altri subito nei 256 alla seconda diretta. Si tira allora per i 128 e restano in gara solo Genovese e Remondini. I compagni, che scontano una brutta posizione, trovano già dei pezzi grossi: Cuomo per Laghi, Vismara per Efrosinin e Marenco per Gemelli. La loro prova finisce qui, tutti penalizzati dal risultato della fase di qualificazione sempre più importante.

Alexei

Nel turno per i 64 capolavoro di Dario che batte bene il n° 7 Achille Cipriani. Lo affronta con determinazione e senza alcun timore reverenziale, mantiene sempre il controllo dell’assalto e chiude con sicurezza 15/7.  Altrettanto bene  Riccardo che passa agevolmente. Adesso è veramente molto, ma molto dura! Con l’assalto per entrare nei 32 si chiude la gara dei forlivesi superstiti, Genovese incoccia in Enrico Garozzo, si difende brillantemente ma deve cedere 15/10. Dario ha dato tutto nell’incontro precedente e si ferma a 13 contro l’anconetano Sordoni. La classifica assoluta vedrà Riccardo Genovese brillantemente 46° e Dario Remondini altrettanto brillante al 54° posto. Per entrambi una buona prova che vale l’inserimento nel gruppo d’Elite, esentato dalla prossima qualificazione regionale, e, quindi, di diritto alla seconda prova nazionale. Intanto sono in viaggio per Erba Alice Franchini

Rodolfo e ancora Oleg

Francesca Spazzoli, le due portacolori del CSF domenica nella prova femminile.  Arrivano in tempo per vedere e fare il tifo per l’ex compagno di sala Giacomo Paolini che è in semifinale contro Cuomo. Vittoria dopo un gran bel match e finale contro Garozzo che non gli darà scampo.                                                                                   Le ragazze arrivano allo “strano” agriturismo che le ospiterà e durante la cena, con la complicità di Michele, riusciranno a corrompere il cameriere che per loro fregherà una grande ciotola di confetti al gruppo che sta festeggiando un battesimo.   Domenica mattina Francesca, al primo turno, deve essere scesa dal letto con il piede giusto perché conduce un girone strepitoso e martella di

Lorenzo con piglio deciso

brutto. Non concede scampo alle avversarie e chiude brillantemente con percorso netto.   Anche Alice si comporta bene, tre e tre, col rimpianto di una botta uscita di poco che poteva cambiare tutto. Accesso al main draw col 3° posto di Francesca e Alice al 141°. La classifica purtroppo, con l’inserimento delle prime 16 del ranking nazionale, penalizza un po’ troppo Alice che esce al primo scontro dopo avere disputato in ogni caso un bell’assalto. Prosegue tranquilla invece Francesca che non risente della lunga sosta, più di 3 ore prima delle dirette. Prosegue fino all’incontro per i 32 dove incontra la pesarese Greco (ancora una marchigiana) avversaria molto esperta e più grande di lei. Si batte molto bene ma non riesce ad avere la meglio finendo sconfitta 15/13. Gran gara la sua, 33^ assoluta, e anche per lei gruppo d’Elite con la sicurezza di

Mattia

potere di nuovo ritentare la qualifica.                                                                                  Il M° Mazzetti, stremato dopo la due giorni di gare, ha avuto parole positive per i suoi ragazzi “…anche se qualcuno ha patito fin troppo la roulette dei gironi e la nuova formula di gara che con tre vittorie nella fase preliminare vede già una prima diretta particolarmente complicata”.                                                                                                                      C’è ancora da spendere due parole per Asia Vitali che lo scorso fine settimana, unica di Forlì, è andata fino a Rapallo per vincere la prima prova del Trofeo Antico Castello. Un bell’esordio per la nostra campioncina che ha messo in fila le avversarie nella gara di esordio tra le giovanissime.

Asia

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*