Assisi-Campionato Italiano giovani squadre miste

da sx Dario, Giacomo, Alice, Mattia, Francesca

Alice, Francesca, Dario, Giacomo e Mattia hanno sfiorato il colpaccio nel Campionato Italiano Giovani a squadre miste. Un punto. Un punto in più e ci sarebbe stato da festeggiare ancora, purtroppo è andata così e un risultato che sembrava a portata di mano è scivolato via. Peccato ma i ragazzi sono stati veramente bravi. Nel campionato a squadre miste ogni formazione è composta da due maschi e due femmine che si scontrano tra loro con la formula a staffetta per arrivare a 40. Ad Assisi la squadra forlivese, sesta del ranking, era composta da Alice Franchini e Francesca Spazzoli e dai maschi Dario Remondini, Giacomo Paolini e Mattia Sgubbi che si alternavano in pedana. Una squadra abbastanza giovane con due esordienti (Alice e Dario) ma da battaglia come si conviene in prove di questo genere. Il girone di qualificazione vede i nostri partire un po’ a rilento infatti, pur vincendo tutti gli assalti, contro Ravenna2 e Scherma Roma2, si ritrovano solo quattordicesimi per via di una aliquota bassina. Vanno comunque via lisci e di buon accordo e si presentano alle dirette pronti per dare il meglio.

momento relax

Al primo incontro ci sono gli storici rivali del PentaModena. Nessun problema li lasciano a 32 e si preparano ad affrontare il difficilissimo match contro Scherma Marchesa Torino. I sabaudi che presentano la Di Sarno e la Varengo con Marenco e Zancanella sono tra i favoriti per il successo finale. Sulla carta è un’impresa impossibile eppure succede l’impensabile. Giacomo e Francesca sono scatenati, Alice e Mattia tengono botta e alla fine arriva il successo all’ultima stoccata. 40/39 dopo che i ragazzi hanno dato veramente tutto quello che avevano e anche di più. Adesso sembra tutto facile e l’incontro per la semifinale con Il Piccolo Teatro di Milano dovrebbe essere una formalità… invece no. Hanno speso veramente ogni goccia di energia fisica e mentale contro Torino, forse è subentrata anche un pochino di presunzione nell’affrontare avversari sulla carta inferiori e succede il patatrac. Dopo avere condotto buona parte dell’assalto un attimo di rilassatezza e stavolta il punto di scarto è a sfavore, 39/40 per i milanesi. Si chiude allora con un ottimo settimo posto assoluto. Prima di partire l’ingresso negli otto, mai raggiunto, sarebbe stato un successo adesso lascia l’amaro in bocca. Comunque veramente bravi, sempre tutti uniti, pronti ad aiutarsi, consigliarsi e incitarsi come si deve nelle gare a squadre. E’ un gruppo che può fare molto, chissà se l’anno prossimo li rivedremo ancora assieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*