Caserta – 2a Prova Nazionale spada GPG

1934345_10154864319383018_9105877596118161870_n1914065_10154864617528018_551117115246151731_n1001086_10154870861413018_5510291145864572581_n

Tutta colpa di Dario Remondini se i gitanti forlivesi sono tornati a casa da Caserta in piena notte. Incurante degli sguardi pietosi e delle suppliche di compagni, maestri e genitori che avevano già da tempo caricato armi e bagagli sul pullman, Dario, imperterrito e zuccone, ha continuato a vincere. Addirittura, quando ormai sembrava tutto perduto e si pensava di tornare a casa ha ribaltato la situazione e 15/14, in recupero contro il fiorettista veronese Troiani, si è qualificato per la semifinale suscitando la disapprovazione dell’intero gruppo dei “gitanti”. Delirio generale: Igor voleva partire senza Dario, Michele voleva che si ritirasse… insomma un pandemonio. A quel punto Remondini ha preso in mano la situazione sostenendo che, visto che era andato fino a Caserta, tanto valeva tirare anche la finale e che in caso di vittoria avrebbe pagato la pizza a tutti i compagni se questi lo avessero sostenuto con un tifo infernale. Così è stato. Incitato da tutti i forlivesi il nostro ha strapazzato Di Sarno, che giocava in casa, poi ha disputato un bellissimo assalto di finale contro Piatti. I due sono arrivati punto a punto fino alla priorità e qui forse Dario ha pensato di avere origini scozzesi o genovesi e per risparmiarsi le pizze ha deciso di non vincere l’incontro. Figliolo potevi chiedere il rimborso-pizze a Piero che sarebbe stato ben lieto di riconoscertelo! A parete gli scherzi Dario è stato veramente bravo e ha sempre tirato con lucidità e consapevole della proprie capacità! E bravissime sono state anche Sara Andalò che il giorno prima ha conquistato il terzo posto tra le ragazze e Sofia Billi seconda nelle allieve. Sara dopo un girone con quattro vittorie e due sconfitte si esalta negli assalti ad eliminazione diretta e batte facilmente le avversarie che man mano le si propongono fino alla semifinale in cui viene sconfitta da Carola Maccagno che vincerà poi la gara. Sofia, score netto con sei vittorie nel girone, fatica nelle prime dirette vinte tutte di un punto, purtroppo incontra anche la compagna Franchini, poi si sblocca e vola in finale dove incontra la novarese Pieracciani che la batte con un netto 6/2. Solo solo tre le coppe vinte a Caserta, ma sono stati tutti podi pesanti e anche se contrariamente al solito sono mancati un po’ di piazzamenti negli otto, nel complesso tutti i 22 forlivesi si sono ben comportati. Da segnalare nei 32 Bagattoni e Flora (ragazzi), Di Marco e Gemelli (allievi), Ines Chaouachi (ragazze) e Fabio Tamburini (maschietti). Alessandro Palazzi (giovanissimi) e Alice Franchini (allieve) sono nei primi sedici della classifica. Ma tutti,veramente tutti, sono stati veramente bravi come al solito. La trasferta a Caserta ha visto riprendere la tradizione chissà mai perché abbandonata, di viaggiare tutti assieme in pullman. Per chi non era impegnato nelle gare era prevista la visita alla splendida residenza reale dei Borboni. Si è creata così una atmosfera piacevole e divertente anche tra i genitori al seguito che ne hanno approfittato per conoscersi un po’ di più e creare un gruppetto ben affiatato.

A.S.IMG-20160319-WA0011WP_20160318_003

One Reply to “Caserta – 2a Prova Nazionale spada GPG”

Rispondi a una mamma Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.